30 maggio 2024
TIM CONVOCA IN VIDEOCONFERENZA IL COORDINAMENTO NAZIONALE RSU E LE O.S.
ore 15:00
con ordine del giorno:

• Smonetizzazione festività 2 giugno 2024
• Premio di Risultato


23:50
secondo punto odg:
pdr per 2025
Per Servco rimangono in vigore le precedenti regole - compresi gli oneri NON ricorrenti ( multe, prepens. ecc)…
Anche per netco vale l'attuale regola MA solo per i primi 6 mesi del 2024… per i successivi occorrera' un eventuale nuovo accordo con la nuova azienda.
Naturalmente tutto firmato dagli SSF…
Alle ore 23.30 termina la riunione
THE END
(Snater)


23:45
Il confronto continua sul 2° PUNTO all' ODG relativo alla PROROGA DEL PDR - EROGAZIONE MAGGIO 2025 - (Ebitda 40% + Service Revenue 40% e Customer Satisfaction 20%).
TIM proietta delle slides specifiche per ricordare i parametri e la regolamentazione utilizzati sino ad oggi per il PDR (stesso meccanismo utilizzato nel 2023 - pagamento pdr lo scorso maggio 2024).
Per il personale Netco e Fibercop il PDR varrà dal 1 gennaio 2024 sino alla data del closing.
Dopo il closing per Netco si dovrà e sarà necessario trovare un nuovo accordo sul PDR dal closing in avanti.
Ad oggi TIM non è nelle condizioni di prendere un impegno sul PDR per i prossimi 3 anni in quanto le situazioni mutano velocemente.
Nonostante i conti, TIM mette sul piatto il PDR anche per il 2024 (erogazione maggio 2025) cosa non scontata.
Per il sindacato confederale ed in particolare per la FISTEL-CISL è importante sottoscrivere questo accordo perchè significa andare in continuità e portare SALARIO AI LAVORATORI attraverso la CONTRATTAZIONE.
Questo impegno era stato scritto nella trattativa e nell' accordo sulla ultima CDS ed è importante che TIM rispetti un punto cosi importante che ricade positivamente su migliaia di lavoratori.
Il sistema delle Relazioni Industriali si fonda sugli accordi che secondo la FISTEL-CISL devono essere sempre di prospettiva.
SARA' IMPORTANTE, DOPO IL CLOSING DELLA NUOVA SOCIETA' NETCO, TROVARE UN NUOVO ACCORDO PER GARANTIRE IL PDR ANCHE IN FUTURO.
Anche per SERVCO SI DOVRANNO SUCCESSIVAMENTE APPROFONDIRE come cambieranno gli obiettivi dopo l' uscita di Netco.
L' Accordo di proroga sul PDR, validato dal Coordinamento Nazionale RSU TIM (50 votanti, 48 si e 2 no), sarà pubblicato sulla mia pagina facebook domani.
(Fistel-Cisl)


22:45
Il Dott. Fraioli, Relazioni Sindacali TIM, illustra il secondo tema in discussione: Premio di Risultato.
L'Accordo sul PDR in TIM è scaduto il 31 dicembre 2023.
Servirebbe perciò un nuovo Accordo ma, come già specificato dall'azienda anche nella fase di presentazione del primo tema all'o.d.g., quest'anno bisogna forzatamente tener conto della separazione societaria ServCo – NetCo con cessione di quest'ultimo ramo d'azienda che è ormai imminente, a maggior ragione dopo l'OK all'operazione ricevuto quest'oggi dall'Antitrust UE.
Per cui la soluzione proposta da TIM per il solo 2024, che sarà consuntivato ed in pagamento nel 2025, è di prorogare integralmente il vecchio accordo PDR, quindi con i medesimi termini, contenuti, target ed importi economici.
La particolarità riguarderà il fatto che tale accordo avrà valenza per tutto il 2024 per il personale ServCo mentre per il personale NetCo avrà validità sino al momento del closing della cessione del ramo d'azienda e poi decade.
I risultati per NetCo verranno consuntivati al momento dell'uscita da TIM ed in caso di raggiungimento le quote relative ai mesi di servizio prestati in TIM verranno liquidate a maggio 2025.
Sarà poi a carico della nascente NetCo negoziare un accordo PDR specifico a copertura dei rimanenti mesi del 2024.
(Fistel-Cisl)


22:25
Oggi 30.5.2024 si e' tenuta la riunione del coordinamento nazionale Rsu sul tema Smonetizzazione della giornata del 2.6.2024 (cadente di domenica)

*PER L'ENNESIMA VOLTA NON VIENE PREVISTA ALCUNA POSSIBILITA'* -per i lavoratori- *DI SCEGLIERE TRA GIORNATE ED ORE DI RIPOSO PIUTTOSTO CHE IL PAGAMENTO DELLA MAGGIORAZIONE PER FESTIVITA'*.
Insomma dopo la recente solidarieta'… si continua a ridurre il salario!!

cgilcisluilugl e le loro Rsu hanno quindi firmato per SOSTITUIRE la giornata del 2 giugno in questo modo:

1) Lavoratori che passeranno in Netco
1 giornata DA USUFRUIRE ENTRO GIUGNO (scorporo rete)
+ 4 ore (riproporzionate per i part-time) entro 31.12.2024

2) Lavoratori di Servco
1 giornata + 4 ore (riproporzionati per i part-time) da usufruire entro il 31.12.2024

alle ore 22 cgilcisluilugl e loro rsu hanno votato a maggioranza per il SI all'accordo stesso… ai lavoratori ogni ulteriore commento
(Snater)


22:15
L'Accordo sulla smonetizzazione del 2 giugno è stato in questo momento sottoscritto dalle Segreterie Nazionali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, UGL Telecomunicazioni e dalla maggioranza del Coordinamento Nazionale Rsu (42 favorevoli, 4 contrari).
Si passerà ora al secondo punto all'o.d.g.: PDR 2024.
(Fistel-Cisl)


22:10
Sul tema SMONETIZZAZIONE del 2 GIUGNO 2024, dopo una ulteriore modifica al testo proposto dall' azienda, si mette in questo momento in votazione l' accordo al Coordinamento Nazionale RSU TIM.
Alle 22:10 dopo la votazione proseguirà in confronto sul 2° punto all' odg relativo alla proroga dell' Accordo sul PDR.
(Fistel-Cisl)


21:30
Incontro ripreso in plenaria.
L'azienda, sollecitata ulteriormente sul punto specifico dalla delegazione sindacale, spiega che il principio della "volontarietà" sulla smonetizzazione non è percorribile in quanto non garantirebbe a Tim quel quantitativo di saving economico che si raggiunge invece con certezza attraverso l'obbligatorietà, così come del resto applicato anche nelle smonetizzazioni degli anni scorsi.
Chiarito definitivamente questo aspetto, TIM presenta la bozza di accordo finale che prevede:
-1- la giornata intera di permesso retribuito DO dovrà essere fruita dal personale di ServCo entro la fine del 2024 così come avviene per ferie e permessi;
-2- il personale di NetCo dovrà invece fruirla entro il 30 giugno prossimo, termine che potrà slittare in avanti nel caso in cui il closing della cessione della Rete avvenga successivamente a quella data. Qualora la giornata di permesso DO, causa possibili complicazioni, non possa essere goduta entro il 30 giugno p.v. non verrà comunque persa ma potrà essere fruita successivamente;
le 4 ore aggiuntive di permesso individuale retribuito potranno invece essere fruite per tutti, personale ServCo e NetCo, entro il 31 dicembre 2024.
(Fistel-Cisl)


21:00
La bozza di accordo sulla smonetizzazione del 2 giugno redatta da TIM con le ultime modifiche è stata inviata alle organizzazioni sindacali per l'opportuna analisi, le verifiche e gli approfondimenti del caso.
La riunione della delegazione FISTEL CISL è terminata da poco ed ora siamo in attesa che riprenda l'incontro in plenaria con l'azienda.
(Fistel-Cisl)


18:30
Dopo i numerosi interventi sindacali la Direzione Nazionale TIM si era ritirata per valutare alcune richieste/proposte e per redigere una prima bozza di accordo sulla smonetizzazione del 2 giugno.
Riguardo al documento prodotto e successivamente presentato in plenaria, la parte sindacale ha chiesto ulteriori modifiche/puntualizzazioni.
Pertanto la delegazione aziendale si è ritirata nuovamente e dovrebbe tornare in riunione verso le ore 18:30 circa
(Fistel-Cisl)


16:40
Per FISTEL CISL Nazionale Giorgio Serao: la difficile situazione aziendale è ben chiara ed anche il ragionamento legato al contenimento dei costi. Relativamente alla smonetizzazione, strumento già noto ed utilizzato con continuità negli anni, secondo noi sarebbe comunque opportuno che tutti i lavoratori possano usufruire della giornata intera di DO smonetizzata e delle 4 ore di permesso individuale aggiuntivo con le medesime modalità e possibilità sia per NetCo che per ServCo, tenuto conto che ad oggi non si sa con certezza e precisione quando si chiuderà l'operazione di scorporo di Rete e NetCo.
Per evitare tempi di fruizione stringenti, soprattutto per il personale NetCo, andrebbe valutata anche l'opportunità di poter sostituire con il DO una giornata di Ferie 2024 già programmata / fruita in maniera tale da poter sfruttare nuovamente più avanti il giorno di Ferie, programmandolo con calma entro la fine dell'anno corrente.
(Fistel-Cisl)


16:05
Per la FISTEL-CISL NAZIONALE, fermo restando il ragionamento condivisibile legato al contenimento dei costi, sarebbe comunque opportuno che tutti potessero usufruire della giornata smonetizzata e delle 4 ore di permesso aggiuntivo in modo uguale sia per netco che per servco anche perchè ad oggi non si ha ancora una data precisa dello scorporo della rete (netco).
Sarebbe importante quindi dare ai lavoratori della netco la possibilità a chi ha programmato oppure a chi ha già utilizzato ferie anno 2024 di poter sostituire la giornata di ferie programmata con quella smonetizzata in modo da riuscire a baipassare la problematica legata all' utilizzo stringente entro fine giugno 2024.
(Fistel-Cisl)


16:00
Apre la discussione il Dott. Fraioli di Relazioni Sindacali TIM introducendo il tema della smonetizzazione del 2 giugno 2024, Festività cadente in domenica.
Le difficoltà economiche di TIM, già ampiamente illustrate e discusse anche durante la trattativa sul CdS, comportano il fatto che tutti i costi debbano essere tenuti sotto controllo, quindi anche il costo del lavoro sul quale impatta il discorso smonetizzazione.
Quest'anno ci sono due Festività cadenti di domenica, il 2 giugno e l'8 dicembre.
Abbiamo però anche un elemento pesante di cui tener conto: la separazione societaria ServCo – NetCo con cessione di quest'ultimo ramo d'azienda che sembra ormai imminente.
Quindi oggi proponiamo solo la smonetizzazione obbligatoria del 2 giugno, contraccambiata, sulla falsa riga di quanto già fatto anche negli anni scorsi, con una giornata intera di permesso DO + 4 ore di permesso retribuito individuale.
Nei termini della proposta, come azienda vogliamo fissare anche i tempi di fruizione di questi permessi:
- il personale di NetCo dovrà godere del DO e delle 4 ore di permesso aggiuntivo PRIMA del closing della cessione di NetCo (quindi la fruizione va fatta in TIM);
- il personale di ServCo (la TIM che rimane) potrà godere del DO e delle 4 ore di permesso entro il 31 dicembre 2024.
(Fistel-Cisl)


15:40
La Direzione Nazionale RU TIM prende la parola e parte dalla discussione del primo punto all' odg, la SMONETIZZAZIONE, in continuità con quanto fatto negli anni precedenti.
Nel 2024 ci saranno 2 smonetizzazioni possibili.
Oggi TIM vuole parlare SOLO della SMONETIZZAZIONE del 2 GIUGNO 2024 in quanto a breve ci sarà un cambiamento organizzativo importante.
Lo schema di riferimento sarà diverso dagli anni precedenti.
Perchè TIM chiede la smonetizzazione ?
Perchè impatta sul costo del lavoro in quanto nella recente trattativa sulla cds abbiamo posto l'accento sul tema dell' andamento dell'azienda ed in particolar modo sul costo del lavoro.
Come per l' Accordo sul PDR (che sarà trattato dopo come 2° punto) l'accordo si fonda su 2 pilastri: i ricavi ed i costi.
Questa premessa è importante perchè le scelte di TIM impattano su più di 30.000 persone.
Tim proietta una slide nella quale la SMONETIZZAZIONE DEL 2 GIUGNO 2024 DARA' LA POSSIBILITA' AI DIPENDENTI DI POTER FRUIRE DI 1 GIORNATA DI FERIE IN PIU' + 4 ORE DI PERMESSO.
PER I DIPENDENTI CHE CONFLUIRANNO NEL RAMO NETCO LA GIORNAYA DI FERIE E LE 4 ORE DOVRANNO ESSERE FRUITE ENTRO E NON OLTRE LA PROCEDURA DI CESSIONE (ORIENTATIVAMENTE ENTRO FINE GIUGNO 2024).
MENTRE PER I DIPENDENTI CHE RESTERANNO IN TIM SERVCO LA GIORNATA E LE 4 ORE DOVRANNO ESSERE FRUITE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2024.
(Fistel-Cisl)