22 ottobre 2020
TIM CONVOCA IN VIDEOCONFERENZA IL COORDINAMENTO NAZIONALE RSU E LE O.S.

Ordine del giorno:
− Implementazione sistema SmartLocker
− Informativa avanzamenti accordo del 4 agosto 2020


19:15
*INTERVENTO SNATER:
Snater ha colto l'occasione di una lunga pausa nei lavori per intervenire su questo tema:
L'accordo di secondo livello firmato il 18.7.2019 prevede un accesso MOLTO RIDOTTO ai livelli 4, 5 e 6.
A questo proposito lo SNATER rivendica:
1) passaggi molto piu' consistenti dei lavoratori dal 4 al 5 livello - questa richiesta e' particolarmente all'ordine del giorno anche alla luce delle professionalita' richieste per lo svolgimento della prestazione.
2) I passaggi dal 5 al 6 livello investono settori dove la professionalita' e' molto spinta ma anche qui non riconosciuta: progettisti, reclami di vertice, specialisti ecc..
*BASTI VEDERE l'enorme consenso ottenuto dal gruppo dei progettisti che rivendica l'accesso al livello superiore.*
Snater sostene le richieste di avanzamento di livelli (4-5 e 5-6)
*COME RICONOSCIMENTO DELLE PROFESSIONALITA' ESPRESSE NEL LAVORO QUOTIDIANO !!!*
Alle 18.30 sono finalmente ripresi i lavori del coordinamento che purtroppo ha votato a maggioranza l'introduzione dell'applicativo Smart Locker (chiusure armadi).
Si sono espressi a favore CgilCislUilUgl.
*SNATER NON HA SOTTOSCRITTO L'ACCORDO IN QUANTO MANTIENE LE PROPRIE PERPLESSITÀ SULL'ENNESIMA APPLICAZIONE DI CONTROLLO CHE COMUNQUE GRAVERÀ SUL LAVORO QUOTIDIANO DEI TECNICI*
Per quanto riguarda *l'importantissimo secondo punto della riunione (lavoro da casa) si è dovuto posticipare ad altra data*
*VISTA L'URGENZA E L'IMPORTANZA del LAVORO DA CASA e DEI SUOI RIFLESSI SULLA VITA QUOTIDIANA DEI COLLEGHI, CONFIDIAMO IN UNA RAPIDA CONVOCAZIONE*
THE END
(Snater)


19:00
Dopo vari passaggi e discussioni, approfondimenti e modifiche ai testi, il Verbale di Accordo sullo SmartLocker è stato da poco firmato in modalità telematica dalla maggioranza del Coordinamento Nazionale Rsu.
Data la tarda ora, la delegazione sindacale, considerata la corposità e l'estrema importanza del tema successivo previsto all'o.d.g. (avanzamento accordi 4 agosto 2020 – lavoro agile) e degli argomenti ad esso strettamente correlati (principalmente emergenza sanitaria, salute e sicurezza) che meritano un giusto tempo ed una discussione estremamente approfondita, chiede alla Direzione Nazionale RI di Tim, che concorda, la ricalendarizzazione in tempi brevissimi di un nuovo incontro specificatamente dedicato, la cui nuova data verrà comunicata a stretto giro.
Seguiranno sintesi e documenti.
(Fistel-Cisl)


14:00
La Bozza del verbale di accordo sull'utilizzo del sistema SmartLocker è stata da poco inviata da Tim alle organizzazioni sindacali per l'analisi dei testi, gli approfondimenti interni alla delegazione e le verifiche del caso.
(Fistel-Cisl)


13:00
L'azienda dichiara d'installare questo sistema per la tutela del patrimonio aziendale (solo chi è abilitato può accedere) e anche per monitorare parametri ambientali, utilizzabili anche per altri servizi (Smart City).
SNATER rivendica che questo applicativo NON venga utilizzato a fini di controllo e per provvedimenti disciplinari.
L' azienda ha già diversi dati da poter incrociare: Videosorveglianza, Smart Locker, lucchetti meccatronici siti Inwit, microcontrollo nel caring...
dati già utilizzabili perchè sottoscritti dalla maggioranza delle Rsu
(Snater NON li ha sottoscritti)!!
L'azienda per noi potrebbe tranquillamente rivolgere la richiesta agli Ispettorati del Lavoro i quali sono deputati a decidere proprio all'introduzione di queste tecnologie nel rispetto della Legge 300/'70.
NON possiamo inoltre esimerci dal rilevare come l'avvento del nuovo responsabile delle Relazioni Industriali NON ABBIA CAMBIATO il clima precedente:
addirittura in questi giorni si è voluto introdurre -unilateralmente- un turno di reperibilità nel reparto Reclami dal Vertice senza intavolare nessuna vera trattativa.
Naturalmente a questa forzatura corrisponderà una adeguata risposta sindacale.
(Snater)


12:30
Interventi delle delegazioni sindacali.
Matteo Corradini, FISTEL-CISL nazionale: argomento SmartLocker importante dal punto di vista della tutela del patrimonio aziendale, funzionalità di controllo degli armadi e controllo maggiore su chi mette le mani negli impianti, soprattutto per quanto riguarda il personale di certe imprese che durano dalla mattina alla sera.
E' necessario focalizzare meglio la parte sul controllo dei dati: chiarezza sul fatto che debbano essere aggregati e non individuali, chiarezza su chi li gestisce, per quanto tempo vengono conservati, quali casistiche ne prevedono l'utilizzo.
Cogliamo l'occasione per segnalare la necessità di uniformare l'utilizzo e la gestione di questi sistemi all'interno del Gruppo Tim, considerando che i colleghi di Inwit ci segnalano forzature sull'adozione di un sistema apparentemente simile ma non regolamentato ne discusso con le organizzazioni sindacali.
(Fistel-Cisl)


12:15
Fornitore unico del sistema SmartLocker è Olivetti.
Sugli armadi, oggi, non lavora solo il personale sociale ma, a seguito delle delibere Agcom, sulle attività di manutenzione possono intervenire anche le imprese a seconda di cosa abbia scelto l'Operatore interessato: di qui la necessità di monitorare maggiormente l'accesso agli armadi Tim in ottica di tutela del patrimonio aziendale.
Tutela e prevenzione di eventi dolosi che però non è l'unico scopo dell'implementazione.
Si approfitta del progetto per installare sugli apparati dei sensori capillari che possono anticipare da remoto informazioni utili per esempio su "mancanza di alimentazione", "temperatura interna alta", "sportello danneggiato","dati smart city" etc..
Il tecnico in loco interagisce con il sistema elettronico dell'armadio (che non sostituisce la serratura ma la affianca rendendone possibile lo "sblocco") attraverso un'App installata sullo smartphone aziendale che dialoga via bluetooth; in quel momento lo SmartLocker si collega ad una banca dati centralizzata per verificare se quella persona è effettivamente in possesso delle abilitazioni per eseguire le operatività previste (necessaria quindi una precedente abilitazione della Security).
I dati operativi saranno visibili solo da Security e da HR in caso di eventi dolosi che necessitino di verifiche approfondite; nessun'altra struttura di Tim avrà tale visibilità.
(Fistel-Cisl)


11:45
Per Tim prende la parola il Dott. Pipita Giovanni, neo Responsabile Direzione Nazionale RI di Tim, per la presentazione del sistema SmartLocker.
Le regioni Toscana e Calabria hanno sperimentato nei mesi scorsi questo nuovo sistema di apertura elettronica degli armadi, finalizzato soprattutto alla tutela del patrimonio aziendale ma anche al monitoraggio di tali apparati per quanto riguarda dati essenziali che potrebbero consentire un intervento di manutenzione preventivo anziché post guasto (segnalazione di danneggiamento, temperatura interna alta, sensori capillari per rilievo dati utili allo smart city etc.).
Si prevede l'utilizzo da parte del personale autorizzato attraverso una specifica APP in modalità bluetooth.
Esclusa qualsiasi visibilità dei dati sensibili da parte delle FOL.
(Fistel-Cisl)


11:30
Riunione iniziata adesso
prima parte dedicata al sistema elettronico x chiusura armadi in strada
(Snater)