TELECOM ITALIA CONVOCA IL COORDINAMENTO NAZIONALE RSU
Con ordine del giorno:
- Competence Team
- Ferie ex accordo 11 giugno 2018
- Proseguimento discussione 2° livello di contrattazione

resoconti e comunicati


FISTEL-CISL

- SLC-CGIL, FISTEL–CISL, UILCOM-UIL, per agevolare i lavori della trattativa, propongono la costituzione di una commissione tecnica per gli approfondimenti del caso in modo tale da portare successivamente tutte le valutazioni che emergeranno davanti a tutto il Coordinamento Nazionale Rsu nel prossimo incontro.
Tim è disponibile ed ipotizza data 6 dicembre prossimo per la commissione tecnica e 12 o 13 dicembre per prossimo Coordinamento Nazionale Rsu.


Commento a caldo della delegazione sindacale: siamo pronti a dare seguito a quanto previsto nell'accordo del 11 giugno siglato al Mise, quindi a provare a giungere ad un accordo sulle modalità di fruizione su ferie e permessi, ma, su questo tipo di proposte giunte ora dall'azienda abbiamo la necessità di fare nei prossimi giorni un serio approfondimento sindacale sui vari punti per delineare una controproposta tenendo conto di tutta la complessità dell'argomento. Interventi ancora in corso


Viene esplicitata ora la proposta di Tim, Dott. Lenzo Francesco Resp. RI Nord Ovest: Ferie – spettanza prevista dall'art 31 del CCNL Tlc – fruizione entro l'anno di maturazione – pianificazione di 3 settimane di ferie entro il 31 marzo, per tutte le strutture (includendo quindi le due settimane di chiusure collettive), superando il ragionamento di strutture operative o non operative – programmazione delle restanti ferie entro il 30 settembre – in caso di mancata pianificazione delle ferie collocazione delle giornate di ferie da parte dell'azienda.
Permessi: 32 ore di ef + 8 ore di permessi individuali – fruizione entro l'anno di maturazione – periodo minimo di fruizione 30 minuti (superati i 30 si conta il minutaggio reale) – permessi non fruiti entro il 30 settembre dovranno essere pianificati entro il 10 ottobre – la mancata pianificazione porterà alla collocazione di tali permessi da parte dell'azienda – conto ore degli anni precedenti (eventuali EF non godute nel 2018) dovranno esaurirsi entro il 2019 – giornate bonus: il 2019 sarà l'ultimo anno


Seconda parte dell'incontro. Tema: Ferie e Permessi.
Azienda, Dott. Pelliccia Massimo, inizia illustrando in termini di dati la situazione attuale con gli avanzamenti ed i residui, sia di ferie che di permessi, misurati a fine ottobre 2018, specificati e suddivisi per livelli inquadramentali. (la documentazione inerente - slides - verrà poi consegnata alle organizzazioni sindacali).


In corso esposizione di problematiche, casistiche e domande particolari legate a temi di gestione Competence Team da parte della platea sindacale con contestuali risposte/spiegazioni da parte del Resp. Hrs.


Competence Team:

-1- 141 tipologie di attività differenti svolte dalla struttura, principalmente per quanto riguarda la gestione di assenze/presenze dei dipendenti Tim
-2- Help Desk Tecnico nuovo ESS
- 3- Servizi di Amministrazione del personale e Front End Payroll
-4- Interazione con Enti esterni

L'interfaccia tra Competence Team e dipendenti Tim è basata sull'apertura, sull'utilizzo e sulla lavorazione di Ticket esclusivamente in via informatica (Tim non ha voluto il canale "voce" in ingresso – quindi nessun contatto telefonico dal dipendente Tim verso il Competence).
Entro una settimana circa verranno lavorati e smaltiti tutti i ticket giacenti attualmente e nei primi giorni di dicembre si partirà da una situazione pulita.
Alcune limitazioni nell'operatività del reparto legate a problemi tecnologici e ad un calendario di scadenze da rispettare.


30 novembre 2018 – Al via l'incontro tra Coordinamento Nazionale Rsu / Segreterie sindacali Nazionali e Direzione Nazionale di Tim.

Relativamente al primo tema previsto all' o.d.g. prende la parola l'Amm. Delegato di HRS Dott. Marco La Manna che inizia con l'illustrazione delle struttura e delle attività svolte dal "Competence Team".


SNATER

- L'azienda ha illustrato lo stato di avanzamento della fruizione delle Ferie e dei Permessi individuali senza dare i sufficienti dettagli su residui anno -2, anno -1, anno in corso e distinti per livello.

SNATER ha ribadito comunque che per i Permessi Individuali l'azienda non deve pretendere alcuna programmazione.

Inoltre la pretesa di 2 settimane di chiusure collettive sono eccessive e non necessarie.

La discussione è stata rimandata in sede di commissione tecnica con la partecipazione delle RSU di tutte le sigle sindacali.

Il primo incontro si terrà il 6 dicembre, eventuale secondo incontro il 12 dicembre ed il 13 dicembre sarà convocato tutto il Coordinamento.


- 15:00 inizia seconda parte del confronto sui seguenti punti

Ferie ex accordo 11 giugno 2018.

II livello di contrattazione.


- Le RSU hanno chiesto chiarimenti su tutte le anomalie riferite dai lavorati. TIM e HRS hanno detto che molti tk in giacenza sono stati lavorati e i rimanenti saranno chiusi entro il mese di dicembre.

Rimangono forti perplessità rispetto ad una Digit TIM che ha ancora grossi problemi a produrre buste paga complete senza ammanchi.

TIM e HRS si sono rimpallati le responsabilità delle problematiche in essere.....


COBAS

Il confronto proseguirà il 6 DICEMBRE prossimo in COMMISSIONE TECNICA. Abbiamo chiesto ed ottenuto che nella commissione partecipino anche i COBAS. L'incontro affronterà il tema delle FERIE e dei PERMESSI, ma comincerà anche a discutere alcuni temi relativi al Secondo Livello. Il successivo appuntamento sarà il 13 DICEMBRE.

comunicato proposte cobas comunicato


UILCOM-UIL

Nota interna UILCOM

COMPETENCE TEAM

Sono intervenuti al coordinamento odierno l'AD La Manna ed il dott. Cannistrà di HR Services ai quali, per circa due ore e mezza, sono stati evidenziati le molteplici anomalie di mal funzionamento del COMPETENCE Team, con appositi esempi tecnici, dalle RSU del coordinamento nazionale TIM.
Le Segreterie nazionali hanno poi ribadito quanto dettagliatamente indicato nel comunicato unitario del 31.10.18, la UILCOM ha inoltre evidenziato che é evidente che le lavoratrici/lavoratori di HR Services, nonostante il loro grande impegno e professionalitá, rispetto alla grande massa di lavoro, sono in numero non adeguato. Le procedure ed i flussi attuali devono essere migliorati ed il servizio reso alla capogruppo occorre sia più performante con l'avvento di canali vocali e la digitalizzazione degli enormi flussi cartacei ad oggi da gestire.
Le buste paga e quindi il salario correttamente imputato sono dei fondamenti centrali nel rapporto tra azienda e lavoratore.
In particolare in una grande azienda di tlc ed informatica applicata come TIM.
Rispetto alle giacenze ad oggi, ancora di migliaia di tickets restano da evadere, ci aspettiamo che tale situazione venga sanata entro gennaio.
Abbiamo preso positivamente atto della volontà del management di HR Services , presente oggi, di realizzarlo nel più breve tempo possibile ma nel frattempo se persistessero le anomalie invitiamo le nostre RSU ed i Territori a coinvolgere le Relazioni industriali territoriali. Al tavolo é stata fatta una proposta dalla UILCOM, in tono costruttivo e collaborativo in tale senso, per cercare di sanare i restanti problemi nei territori e per mettere al centro le relazioni territoriali (vedi accordo 11 giugno) e quindi superare queste difficoltà.

Seguirà comunicato nazionale unitario confederale


SLC-CGIL Milano

Come dicevamo, è prevista una commissione tecnica, aperta a tutte le organizzazioni sindacali, che si riunirà in data 6 e 12 dicembre, per poi arrivare a una nuova convocazione del Coordinamento Rsu in data 13 dicembre. Dopo tanta fatica e lotta, siamo felici del fatto che si possa almeno tornare a parlare di secondo livello, concretamente. Su Competence ci sono progressi, ma ancora molta confusione sulle soluzioni da adottare. Il tema ef è ancora molto lontano da una soluzione e tutto il resto è ancora da approfondire, non essendo entrati nel merito dei singoli argomenti relativi al secondo livello. Vi terremo aggiornati

In corso la discussione generale su come procedere sul tema ferie/EF. CGIL CISL UIL propongono commissione tecnica, anche su tutti i temi del 2 livello.

Sottolineiamo che in questo momento, dopo manifestazioni, scioperi e lotte contro un regolamento aziendale che non abbiamo mai accettato, stiamo parlando di ferie e EF per provare a trovare un accordo che supererebbe il regolamento aziendale. Non era scontato, lottare serve.

Tema Ferie/EF. Azienda evidenzia i residui procapite di Ferie a fine 2017 e al 31 ottobre 2018: la fruizione è più avanzata dell'anno precedente. Sulle EF invece la stessa situazione evidenzia meno EF fruite, rispetto al 2017. L'azienda quindi auspica un accordo che faciliti fruizione e programmazione di ferie e EF in corso d'anno, con regole uniformi e trasparenti, semplificando le programmazioni.

SLC CGIL evidenzia come sia paradossale trovarsi a parlare di ammanchi in busta paga per una azienda che dovrebbe essere fiore all'occhiello tecnologico del Paese, e che i problemi devono semplicemente finire con rapidità, perché altri temi rilevanti sono da discutere. Si chiede quindi all'azienda di agire e risolvere.

Vi sono circa 12.000 ticket giacenti relativi alle buste paga, con anzianità elevata. HRS si impegna a risolverli tutti entro fine 2018, con la collaborazione di Accenture. Promette inoltre l'apertura di un canale telefonico specifico nel 2019 (non precisa quando).

Sulla tematica ritardi "richiesta assegni familiari" azienda afferma di avere recuperato tutti gli arretrati e che i ticket giacenti sono quelli per errata/mancante documentazione (manca firma, manca ANF43 ad esempio): questi colleghi dovrebbero aver ricevuto comunicazione /SMS con questa evidenza.
Sulla tematica di mancate iscrizioni a Telemaco, circa 100, le situazioni sono a detta dell'azienda in via di risoluzione, con recupero rivalutato degli arretrati, recupero della corretta anzianità contributiva e interventi di prestito per i versamenti più onerosi.

Inizia incontro con Azienda in Valcannuta. Marco La Manna, Ad di HRS, informa sul Competence Team.